0
Bellezza

Le 4 tipologie di pennelli da trucco fondamentali e consigli per l’uso

22 Ottobre 2020

La resa del make up dipende da vari fattori, a volte sottovalutati: come la scelta dei migliori pennelli da trucco. Questo dettaglio, in realtà, è molto importante perché semplifica il make up e consente di avere un risultato più professionale. Quanti sono i pennelli fondamentali e a cosa servono esattamente? Un set professionale di pennelli è generalmente così composto:

  • pennelli per fondotinta (liquidi, stick o in polvere)
  • pennelli per cipria, blush e bronzer
  • pennelli per ombretto
  • pennelli per labbra

In base al tipo di prodotto puoi optare per pennelli morbidi o rigidi, a setole lunghe o corte, arrotondate o squadrate.

Come usare i pennelli da trucco

Migliori pennelli trucco per te: come sceglierli

cofanetti trucco sono una buona soluzione per dotarsi degli accessori essenziali per il make up: palette di ombretti e simili, come quelle proposte da Doll10, offrono un’ampia scelta di nuance e generalmente includono un set di pennelli basic.All’occorrenza, tuttavia, puoi sentire l’esigenza di integrarli con accessori più specifici per organizzare la trousse in modo più professionale e completo. Ma come scegliere i pennelli trucco migliori per te? Partiamo dal fondotinta: la scelta del pennello cambia in base alla texture del prodotto, che può essere liquida, in stick, in polvere. Nell’ultimo caso, ad esempio, puoi optare per il pennello kabuki, indicato anche per sfumare il blush.

In generale, i pennelli grandi e morbidi sono adatti per i trucchi in polvere, come la cipria, il bronzer e il fard, grazie alla possibilità di modulare facilmente il prodotto e di regolare la sua intensità. Per quanto riguarda il trucco degli occhi, invece, puoi spaziare dai pennelli flat per l’ombretto ai pennelli di precisione a punta fine, ideali per creare linee nette e appuntite. Per le labbra, infine, puoi utilizzare un accessorio rigido o morbido, a punta piatta oppure sottile, se vuoi lavorare in modo più accurato: la scelta dipende dalla tua manualità e dal tipo di trucco che vuoi creare.

Come utilizzare i pennelli da trucco

Oltre a dotarsi dei pennelli fondamentali, è importante usarli nel modo corretto. Ad esempio, per quanto riguarda i pennelli per i prodotti in polvere libera e compatta, puoi scegliere un accessorio specifico per regolare l’intensità delle sfumature: un pennello a punta tonda è ideale per stendere il blush, mentre per accentuare il bronzer puoi utilizzare un pennello a punta angolata, indicato per creare sfumature più decise sulle guance e altri punti strategici.

Se vuoi correggere le occhiaie e mascherare le imperfezioni cutanee, inoltre, puoi ricorrere a un pennello correttore specifico, disponibile anche in versione illuminante per creare punti luce ad hoc.

Se hai in mente un make up ultra-definito, infine, può risultare utile il pennello per sopracciglia, caratterizzato da setole rigide, fitte e angolate per disegnare più facilmente il contorno. Il consiglio, in ogni caso, è puntare sui pennelli di buona qualità e, cosa non secondaria, mantenerli perfettamente puliti, specie per quanto riguarda i pennelli di uso quotidiano.

Pennelli per ombretto: uso e consigli

Dopo aver visto come utilizzare i pennelli da trucco, concentriamoci su un aspetto più specifico, ossia la scelta e l’uso del pennello per sfumare l’ombretto. L’ideale per stendere il prodotto sulla palpebra mobile è il pennello flat, piatto e a setole corte. Una volta applicato l’ombretto, puoi perfezionare il trucco con un pennello apposito per le sfumature: si caratterizza per le setole arrotondate e risulta indicato anche per truccare la piega dell’occhio.

Per un risultato più preciso puoi ricorrere al pennello rigido a setole fini, utile per applicare l’ombretto in crema o bagnato come se fosse un eyeliner. Vedrai, prendere dimestichezza coipennelli per l’ombretto e col loro usoè più facile del previsto: quanto alla scelta delle nuance, puoi sempre farti ispirare dai nostri consigli su come truccare gli occhi marroni, verdi e blu!

Quale pennello usare per il fondotinta liquido?

L’uso del pennello è importante anche per rendere più accurata la base trucco, in particolare se, dopo aver letto i nostri consigli su come scegliere il fondotinta, hai deciso di optare per un prodotto liquido. La domanda sorge spontanea: quale pennello per fondotinta liquido è meglio utilizzare? Per stendere alla perfezione il prodotto, utilizza un pennello a punta piatta, anche detto blender o a lingua di gatto: in questo modo potrai rendere l’applicazione precisa e uniforme ed evitare gli sprechi.

A proposito di base trucco, non sottovalutare anche il trattamento idratante: leggi la nostra guida alle creme viso per scegliere il prodotto più adatto per la tua pelle.

Potrebbe piacerti anche