0
Bellezza

Come piastrare i capelli: consigli per non rovinarli

17 Novembre 2020

Lucidi, morbidi e setosi: non sempre i capelli si presentano così dopo la stiratura, ma spesso appaiono aridi e spenti. Ottenere i capelli lisci con la piastra non è un’operazione banale, specie per chi deve gestire una capigliatura riccia e ribelle.

Per fortuna esistono validi trucchi per evitare i danni causati dalla piastra per capelli: come usarla per ottenere il desiderato effetto straight, senza stressare inutilmente la chioma?

Come piastrare i capelli

Capelli lisci con la piastra: come fare

Perché la stiratura fatta dal parrucchiere è sempre impeccabile, mentre a casa il risultato è spesso insoddisfacente? Le ragioni sono diverse e dipendono anzitutto dal tipo di attrezzature e prodotti per capelli impiegati nei saloni professionali.

Non sempre a casa si hanno a disposizione una piastra di buon livello e le soluzioni più efficienti per l’hair styling. Tra gli errori più diffusi c’è sottovalutare l’uso del phon e asciugare male i capelli prima della stiratura. Tra i nostri prodotti ti consigliamo per esempio l’asciugacapelli Dyson Supersonic™, il sogno di ogni hairstyler.

Come piastrare i capelli per mantenerli belli e luminosi? La prima regola è effettuare la stiratura sui capelli perfettamente asciutti, facendo attenzione a regolare la temperatura e, inoltre, proteggere la chioma con termoprotettori e altri trattamenti mirati. Noi ti consigliamo i prodotti per il benessere dei capelli e per lo styling di Federico Fashion Style, Hairmed e Shair.

Come usare la piastra per capelli

La piastra è uno strumento prezioso ma che, lavorando ad alte temperature, va maneggiato con le dovute cautele: il rischio, specie per chi vuole lisciare spesso i capelli, è di renderli fragili e disidradati. La prima raccomandazione, come abbiamo visto, è evitare di stirare i capelli bagnati, a meno che la tua piastra non preveda questa funzione e non sia dotata di fori per far evaporare l’acqua.

Anche la tecnica conta nell’impiego della piastra per capelli: come usarla nel modo corretto? Prima di tutto sciogli eventuali nodi e, quando la chioma è districata, avvia la stiratura dalla nuca, passando tutte le ciocche dalla radice verso l’esterno e cercando di mantenere la piastra in posizione diagonale. Fai attenzione a non avvicinare troppo la piastra al cuoio capelluto che, a contatto col calore, potrebbe sensibilizzarsi. Se vuoi, puoi completare lo styling applicando un po’ di cera sulle punte.

Se, oltre a lisciare i capelli, vuoi movimentarli con onde e boccoli, non perdere i nostri consigli su come usare l’arricciacapelli per creare volume e movimento.

Come piastrare bene i capelli ricci

Doppia cautela richiede la stiratura dei capelli ricci: l’effetto crespo, infatti, è sempre in agguato. Piastrare i capelli ricci richiede precisi accorgimenti per rispettare la chioma. Per cominciare, la stiratura deve essere fatta sulla capigliatura pulita: i ritocchi veloci sui capelli sporchi, dunque, sono sconsigliati. Prima di passare la piastra sul capello, applica un olio o un siero termoprotettore: la sua funzione è proteggere la lunghezza e le punte, nutrire i capelli e mantenerli più lucidi. Se possibile, cerca di non esagerare coi passaggi per non opacizzare e indebolire le ciocche.

Come piastrare i capelliin tempi ragionevoli se i tuoi sono molto lunghi? Per velocizzare la messa in piega puoi ricorrere a prodotti pre-liscianti, disponibili in crema o spray e studiati per preparare il capello all’asciugatura e alla successiva stiratura. Per un risultato più preciso, suddividi le ciocche con le pinze o le mollette, così da controllare meglio tutti i passaggi. Infine, per far durare la stiratura più a lungo puoi utilizzare un apposito prodotto anti-crespo.

Quale piastra per capelli scegliere

Pazienza, manualità e prodotti per lo styling sono importanti, ma ancora prima viene la scelta di piastre, arricciacapelli e phon affidabili e indicati per il tuo tipo di capello. Scegliere gli strumenti giusti aiuta non solo a lavorare in modo più preciso, ma anche più veloce: un aspetto fondamentale, in particolare se devipiastrare i capelli riccie lunghi… con il rischio di addormentarti davanti allo specchio!

La buona notizia è che le piastre di nuova generazione giungono a temperatura in tempi molto veloci e offrono ottimi risultati con una sola passata. Inoltre, esistono piastre intelligenti con regolazione automatica della temperatura in base alla struttura dei capelli: se molto sottili e delicati, infatti, è consigliabile ridurre il calore. Se hai i capelli corti puoi puntare su un modello più sottile per gestire più facilmente le singole ciocche.

Infine, che materiale scegliere per ottenere in pochi secondi una chioma splendente e capelli lisci con la piastra? Tra i modelli più affidabili ci sono quelli realizzati in ceramica, meglio ancora con funzione ionicache consente di stirare i capelli in modo soft e di ottenere una chioma più setosa.

Potrebbe piacerti anche